Implementazione micromobilità

Nell’ambito delle politiche adottate dall’Amministrazione comunale con l’obiettivo di favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile sul territorio cittadino, un ruolo importante è giocato dalle strategie promosse per agevolare l’implementazione della micromobilità elettrica.

In linea con quanto previsto in tema di mobilità intelligente e sostenibile dallo European Green Deal della Commissione europea, l’Esecutivo cittadino ha lavorato affinché si sviluppassero delle condizioni infrastrutturali favorevoli alla crescita dell’utilizzo di mezzi innovativi a propulsione elettrica, in grado di ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico, rafforzare la cultura degli spostamenti sostenibili e risolvere alcune delle problematiche legate al traffico veicolare.
Tra queste iniziative rientra anche l’implementazione del servizio di scooter sharing gestito da EcooltraScooterSharing Italia, il nuovo servizio a due ruote con trazione elettrica che conta otto stazioni situate nei pressi di alcuni dei punti nevralgici della città.

A tal proposito, sulla scorta delle prescrizioni del codice della strada e con l’obiettivo di garantire la possibilità di utilizzare i nuovi mezzi di micromobilità elettrica, l’Amministrazione comunale ha creato due nuove “Zone 30 km/h” in via Kennedy e nel quartiere di Certosa, quadranti urbani nei quali tali mezzi potranno circolare in condizioni di maggiore sicurezza, e sta lavorando per rendere disponibili in città nuove soluzione di sharing mobility.

 

 

Torna su