Strade scolastiche

Il cambiamento delle abitudini in tema di spostamenti passa innanzitutto per lo sviluppo di una cultura della mobilità sostenibile. Quest’ultima può crescere esclusivamente investendo energie e risorse sulle generazioni più giovani e garantendo le condizioni di sicurezza necessarie per rendere possibile una simile “rivoluzione silenziosa”. In questo senso, l’Amministrazione comunale a partire dal 2021 ha avviato il progetto “strade scolastiche”, vale a dire la creazione di zone a traffico limitato temporanee atte a liberare dalle autovetture le aree in prossimità degli edifici scolastici. In virtù di tale iniziativa, in concomitanza con gli orari di inizio e fine delle lezioni, le tre “scuole pilota” del progetto – le primarie “D’Acquisto” e “Calvino” e la secondaria di primo grado “Galilei” – sono raggiungibili esclusivamente a piedi o in bicicletta, fattore che consente di innalzare la sicurezza degli spostamenti, promuovere l’autonomia degli alunni, migliorare la qualità dell’aria e favorire l’adozione di buone pratiche in termini di attività motoria e rispetto dell’ambiente.

I dati del progetto:

  • Sperimentazioni presso la scuola di via Libertà e le Pagode di Martiri di Cefalonia

  • 3 incontri formativi nelle scuole

Torna su