Parchi gioco e verde urbano

Nel corso dell’ultimo mandato, l’Amministrazione comunale si è impegnata nella cura, nel rinnovamento e nell’ampliamento del già ricco patrimonio cittadino di parchi e verde pubblico. L’obiettivo che ha guidato l’Esecutivo è quello di permettere una migliore fruizione degli spazi verdi sandonatesi tutelando la funzione aggregativa, sociale e culturale dei parchi.
Le azioni intraprese al fine di tutelare la salute e la ricchezza del patrimonio arboreo cittadino, pertanto, sono state affiancate da una serie di investimenti che hanno consentito la realizzazione di nuove aree ludiche (come quella di via Olona), la messa in sicurezza o l’ampliamento di quelle già presenti nelle numerose aree verdi cittadine, la profonda riqualificazione di un centro nevralgico della vita cittadino come il Parco Mattei e la creazione di nuovi parchi.
A tal proposito, oltre alla realizzazione del Parco Geologico e del Parco Naturale – creati all’interno del Parco Trepalle al fine di far conoscere e valorizzare la storia geologica e la flora del nostro territorio – l’Amministrazione comunale ha aderito con altre realtà e istituzioni del territorio al progetto ReLambro per la valorizzazione e la messa in sicurezza degli spazi naturali del Parco del Lambro.
Nell’area in prossimità dell’ospedale, inoltre, sono stati avviati i lavori per la realizzazione di un nuovo sistema di parchi urbani che comprenderà il Parco dell’Infinito (di fronte alla Stazione dei Carabinieri), il Parco dei Conigli (accanto al Policlinico) e il bosco urbano costituito da oltre 2mila piante finanziato da Arbolia.

Torna su